La Polismile cede nella ripresa alla fisicità di PTY

La partita più divertente e appagante dall’inizio dell’anno sportivo. LaPolismile ne esce con le ossa rotte, nel vero senso della frase, ma senza alcun dubbio i sorrisi delle nostre ragazze a fine partita hanno dato un senso ai tanti sacrifici fatti in questi anni. E’ stata la conferma che la strada tecnica ed educativa che abbiamo scelto di seguire da quando è nata la società sia quella giusta.
I primi due quarti dell’incontro hanno visto due sole protagoniste in campo: la pallacanestro (quella vera, che vorremmo sempre vedere) e la nostra squadra per molti minuti ha tenuto testa ad una corazzata fisicamente molto più dotata. Le Rosse correvano di più, difendevano e attaccavano senza sosta, rispondendo colpo su colpo. I parziali delle prime due frazioni di gioco ne sono la prova.
Dopo la pausa lunga inizia una partita completamente diversa. PTY cambia le regole del gioco, almeno quelle difensive, e aumenta i contatti ben oltre il livello consentito dal regolamento, le nostre cercano di adeguarsi a ciò che viene permesso in campo e inevitabilmente il basket deve lasciare spazio alla boxe e, ovviamente, le nostre non riescono a reggere il confronto.
L’obiettivo ora sarà ripetere una prestazione come quella vista lunedì sera finchè è stato possibile giocare a pallacanestro.
LAPOLISMILE – PTY 45-66
Parziali: 16-15, 13-13, 8-23, 8-15
LAPOLISMILE: Lepore 8, Peruzzi 6, Actis 13, Cecala , Carapezza, Squarcina, Quaglia, Chahab 11, David 5, Carfora, Bonino, Godina 2.
All. Lionetti Ass. Mangione

Releated

Buona la prima, vittoria sul campo dell’Auxilium ad Quintum

Inizia con una vittoria il campionato della nostre Under 19. Le ragazze di Lionetti/Mangione riescono a condurre dall’inizio una gara mai in discussione contro le pari età di Auxilium Ad Quintum. E’ stata l’occasione per dare più spazio alle under in forza con la B e iniziare a vedere in gare ufficiali le compagne con […]

Meira Dragusin, a Torino con Polismile

Meira Dragusin è una giovane giocatrice rumena arrivata in Italia per stare vicino al fratello Radu, difensore centrale della Juventus Under 23. Meira, 17 anni e nazionale rumena, ha rilasciato  un’intervista al quotidiano La Repubblica che riportiamo integralmente… Le vite di Radu e Meira Dragusin si intrecciano su un telaio chiamato sport. Fratello e sorella, […]