Il basket è uno sport sincero. Se sei più forte vinci. Sembra un concetto scontato ma non lo è. La nevosa trasferta di Cuneo era largamente prevista come proibitiva da cui uscirne con le ossa rotte il meno possibile. Il -40 finale è eloquente ma la lezione imparata ieri dalle ragazze di Rino e Arianna deve essere un patrimonio per il futuro.
L’inizio gara vede la Polismile tenere magnificamente in difesa, arginando lo strapotere avversario sullo 0-0 per quasi 5 minuti e comunque il -6 al primo mini intervallo fa entusiasmare il folto gruppo di genitori al seguito. Poi però la ferocia agonistica delle padroni di casa inizia ad abusare senza rispetto (agonisticamente parlando) dei difetti delle ospiti, proprio come un predatore che azzanna la preda e la divora senza sosta.
E’ questa la lezione imparata ieri, in uno sport senza pareggi o scorciatoie per riuscire a prevalere devi essere predatore e mai preda anche perchè rischi poi di reagire in maniera errata, proprio come accaduto quando, pur subendo una pressione asfissiante delle avversarie, sono state le nostre a commettere falli di reazione e conseguenti antisportivi (2).
L’altro messaggio più tecnico è quello delle rimesse “regalate” alle avversarie. Contandole in maniera approssimativa, ma in difetto, sono state almeno 15(quindici) o perchè non si riusciva ad effettuare la rimessa (infrazione di 5 secondi) o addirittura sbagliandole in modo tale da lanciare il contropiede avversario.
Se da un lato si può dire che il gioco a metà campo è stato equilibrato, il divario è sicuramente stato scandito dei contropiede cuneesi che sono il frutto di una difesa asfissiante ma contro la quale le rosse Poli non sono riuscite mai a prendere le giuste contromisure.
Sicuramente il risultato non lascia nessun motivo per poter essere felici però ci sono stati tanti momenti di reazione e l’esperienza di aver capito quanto sia importante avere “personalità” e carattere, qualità che, se non si ha la fortuna che facciano parte del proprio bagaglio personale, non si ottengono gratuitamente.
CUNEO – POLISMILE : 56-16 (10-4; 23-8; 21-1; 13-3)
Polismile: Rolando, Peruzzi 2, Cibrario, Blecich 1, Varaldi 2, Accossato 4, Godina, Chaif, Boreggio 1, Diliberto 4, Scalenghe 2, Bonino. All.ri: Lionetti-Airaldi