Cronaca di una brutta e nervosa partita, iniziata in ritardo e con le ospiti subito in contrasto con gli arbitri dal primo fischio (uno di serie C l’altro del 2005!!!) per poi avere la naturale evoluzione nell’espulsione del coach nel terzo quarto.
Le nostre ragazze stentano a decollare e lo faranno poi in realtà solo negli ultimi due minuti di una gara durata alla fine ben due ore.
Il gioco è frammentato ma soprattutto nessuna squadra riesce ad andare al tiro nei primi 4 minuti. Si vedono solo passaggi e difese arcigne. La partita è in equilibrio, anche se sembra in controllo delle padroni di casa che cercano man mano di più il canestro con buone scelte ma con tiri spesso fuori equilibrio.

L’esiguo vantaggio di 4-5 punti si protrae fino al quarto periodo quando Moncalieri cresce man mano fino al pareggio a metà periodo, le bianche Polismile sembrano bloccate e l’equilibrio di protrare fino all’infortunio della ospite Carnevale scaturito da un antisportivo maldestro che dà però il via libera alle padrone di casa che riescono a segnare tre canestri consecutivi dal campo negli ultimi 2 minuti (altrimenti mai successo durante la gara).

Il risultato conta ma contano molto di più i segnali che Lionetti e Airaldi potranno cogliere da una gara così complicata e a tratti contorta.
Ora ci aspettano due trasferte a Racconigi e la corazzata Cuneo, predestinata vincitrice del campionato.
La strada è lunga, sempre nella speranza che il carattere possa venir fuori da un gruppo in evoluzione continua.

Polismile-Lib. Moncalieri A 34-29
(7-3; 18-12; 21-19)
Polismile: Cibrario 9, Borreggio 4, Quaglia 2, Peruzzi 1, Rolando 4, Bonino 2, Blecich 2, Boeris 3, Chaif 1, Scalenghe 5, Godino. Allenatori: Lionetti/Airaldi
Lib. Moncalieri A: Carnelale 9, Abbate Daga 9, Martignon 7, Ottenga 1, Agrò 2, Merlo 1, Lano, Cicconetti, Cecala, Boravicchio, Ajmar, Beltrando. Allenatori: Sandiano/Abrate

IL CAMPIONATO UNDER 14: Il campionato è costituito da 17 squadre divise in 3 gironi.
La strafavorita al titolo è Cuneo mentre le altre pretendenti sono sicuramente Reba e Venaria, con l’incognita Novara.
Il nostro gruppo è in realtà in grande evoluzione. Accanto alle senatrici 2004 della scorsa stagione (capitan Peruzzi, Scalenghe, Bonino, Borreggio, Sasso e Di Liberto) ci sono le confermate 2005 (Rolando, Varaldi, Cibrario) e la “solita” 2006 (Boeris) a cui si sono aggiunte le 2004 ex Eridania (Blencich, Quaglia, Accossato) e la lunga 2005 (Carfora) e le due nuove entrate al loro primo anno di basket (Godino e Chaif).
Insomma un variegato e composito gruppo che ha ben 4 giocatrici oltre il metro e 75 e che dovrà assemblarsi con equilibri in piena evoluzione ma sul quale si dovrà soprattutto lavorare per plasmare caratterialemente giocatrici fin troppo tecniche.
Un gran lavoro e una bella sfida per Rino e Arianna in un anno che, appena iniziato, ha già fatto vedere piacevoli sorpese e noiose brutte abitudini da abbandonare al più presto.